Biografia
 

FABIANO DE BIAGI - TASTIERE E VOCE

La sua carriera musicale inizia a 9 anni quando, dopo aver strimpellato il pianoforte con la paziente nonna paterna durante i fine settimana, per un periodo di circa un anno, decide di andare a lezione di musica.
All’inizio prende lezioni da un’insegnante privata, impara la tecnica e le basi dei musicisti “minori”, ma dopo quattro anni si iscrive ad una vera scuola di musica e qui va avanti con lo studio di artisti maggiori e sonate sempre più impegnative, fino ad arrivare all’esame di conservatorio. Ma a questo punto, all’età di 16 anni, decide che la musica classica non fa per lui. Lascia la scuola di musica e si dedica interamente alla musica leggera.
Già da piccolo nutre una passione morbosa per i Beatles (questo gli costerà più in là il soprannome di FabFour). Il primo vinile che riuscirà a comprare è il 33 giri di “Let It Be”, pagato 13.000 Lire in un negozietto di dischi di fronte alla casa della nonna (siamo a metà degli anni ’80, i CD non esistevano ancora…). La prima canzone di musica leggera che imparerà a suonare con il pianoforte è proprio Let It Be, grazie a dei vecchi spartiti musicali del padre. 
E saltiamo al 1993 quando, all’Istituto Tecnico che frequentava, conosce una delle persone più importanti per la sua vita musicale: durante l’autogestione scolastica di quell’anno, qualcuno porta una tastiera elettronica per fare intrattenimento, e Fabiano viene invitato dai suoi compagni di classe a suonare qualcosa. Inizia a suonare la sua amata Let It Be, e in quel momento un ragazzetto che risponde al nome di Stefano Bruno, prende in mano un basso e si mette a suonare con lui. Alla fine della jam-session i due si presentano e Stefano propone a Fabiano di entrare a far parte del suo gruppo per prendere il posto del vecchio tastierista.
Fabiano, non avendo una tastiera sua, se ne fa prestare una da suo zio, una “MIRAGE”, che verrà presto sostituita da una GEM WX2, all’epoca una delle tastiere più potenti in commercio. Gli costa metà del conto in banca, ma sa che gli frutterà non poche soddisfazioni.
Dopo poche settimane il gruppo cambia formazione, rimangono Fabiano alle tastiere, Stefano al basso, Gianni ex chitarra passa alla batteria, e si aggiungono Francesco alla chitarra acustica e Daniele alla chitarra elettrica. Il nuovo gruppo prende il nome di “WANTED” e si esibisce per la prima volta in pubblico durante una festa parrocchiale davanti ad un centinaio di persone, e successivamente si esibisce nella piazza parrocchiale durante il Festival dei bambini.
Siamo al 1995, il gruppo è sciolto, ma ne viene formato subito uno nuovo. Insieme a Stefano e altri quattro amici, formano il gruppo “THE WAVES”. I componenti sono: Fabiano (tastiere e voce), Mauro (tastiere e voce), Alberto (chitarra elettrica) sostituito una settimana dopo, causa servizio militare, da Alessandro (chitarra elettrica solista), Gianluca (chitarra elettrica ritmica), Stefano (basso) e Cristiano (batteria).
In circa tre mesi preparano un concerto di circa una ventina di brani, scelti tra classici del rock (U2, Queen, Beatles, Dire Straits) e si esibiscono per la prima volta il 25 Maggio 1996 al teatro “Colle La Salle” davanti a un pubblico di circa 250 persone. E’ un successo. Da questo concerto nasce una formazione che andrà avanti a lungo.
Dopo altre esibizioni, il gruppo (orfano di Mauro, che decide di seguire altre strade e con Gianluca che impara a suonare il Sax) si esibisce a Villa Borghese durante la Maratona di Primavera del 1997 e a Villa Maraini per la festa della Croce Rossa.
Il gruppo nel frattempo ha cambiato genere e nome, è passato al Blues ed ha preso il nome di Blues52. La musica va avanti fino a novembre del 1997 quando, per vari motivi, Fabiano è costretto ad abbandonare il gruppo. Passa qualche mese, ma la voglia di suonare e cantare non è per niente calata e ad aprile del 1998, insieme a Sergio, Stefania, Sara e Fabio, ai quali si aggiungerà poi Luca, forma il gruppo “La Squadra G”.
 
Arriviamo all’estate del 2000. Dopo aver svolto il servizio militare, per il suo compleanno, il 9 giugno di quell’anno, si rincontrano Fabiano, Alessandro, Stefano e Cristiano, e decidono di formare un nuovo gruppo, stavolta il genere sarà la Dance anni ‘70 & ‘80.
Ai quattro musicisti si aggiunge Debora, cantante solista, e il nuovo gruppo, chiamato *R.D.A. inizia la sua lunga avventura nei locali di Roma e provincia, e in due anni farà oltre cinquanta serate. La serata più prestigiosa rimane quella dell’Hard Rock Café, seguita dal Ciak, il Vog e numerose serate alla Rosa dei Venti (poi Suburbia), e il disco-pub El Chiringuito, dove a gennaio del 2003 avrà luogo l’ultima serata del gruppo.

Scrivimi